Pasticciando

con torte, gelati, biscotti e cioccolato è il blog di Dolci A Casa con foto e ricette torte. Consulenza e lezioni di pasticceria e cucina

Scritto da Lucy 7 febbraio 2012, 21:02 Commenti disabilitati

Mentre mi godo lo spettacolo di Bologna e delle sue colline ricoperte di neve (qui potete trovare una raccolta delle foto che ho fatto a Bologna con la neve ed alle colline di Bologna innevate) mi è venuto in mente che ormai è Pasqua.
Ok prima c’è San Valentino e poi siamo ancora in periodo di carnevale, però meglio mettere le mani avanti, e cominciare a spezzettare il cioccolato per fare delle golosissime uova di Pasqua!…
La particolarità di queste uova, oltre ad essere artigianali e buonissime, è che potrete regalarle inserendo voi stessi la sorpresa per il destinatario!!

Innanzitutto occorre temperare il cioccolato seguendo il procedimento illustrato in questo post

Poi preparate gli stampi, uno o due a seconda di quante ne vorrete fare. Io in una sera, con 2 stampi da 2 mezzi guscio, riesco a farne 5, temperando circa 2 kili di cioccolato.

I migliori stampi da usare sono quelli in policarbonato rigidi, quelli che usano i professionisti.

stampo policarbonato uova pasqua

stampo policarbonato uova pasqua

 

Non sono difficili da trovare in qualche casalinghi specializzato o in qualche fiera del cioccolato (o al Sigep). Se non li trovate, o preferite spendere meno, potete usare anche quelli più sottili e leggeri (per esempio della Decora) che si trovano più facilmente, anche in drogheria

E adesso, iniziamo!

Una volta temperato il cioccolato, ricordandovi di controllarne sempre la temperatura, con l’aiuto di un pennello, meglio se di silicone, cominciate a stenderlo all’interno dei 2 mezzi guscio dello stampo.

pennellamento primo strato di cioccolato uovo di pasqua

pennellamento primo strato di cioccolato uovo di pasqua

Non fate lo strato troppo spesso e non preoccupatevi di eventuali buchi perchè dopo andrete a fare un secondo strato

stampi uova di Pasqua ricoperti di cioccolato

stampi uova di Pasqua ricoperti di cioccolato

 

Quando avete finito il primo strato appoggiate lo stampo capovolto sopra a un foglio di carta da forno in modo che si raffreddi.

stampo uova cioccolato capovolto a raffreddare

stampo uova cioccolato capovolto a raffreddare

Se avete un altro stampo, procedete col primo strato, altrimenti aspettate una decina di minuti che le uova siano pronte: quando il cioccolato si raffredda si restringe e quindi potrete notare un cambio della colorazione (diventerà più chiaro) nella parte esterna dello stampo dovuto al principio di distaccamento del cioccolato dallo stesso: giratelo e se vedete che il cioccolato è asciutto e freddo procedete con il secondo strato.
Fatelo sempre sottile e andate a coprire i buchi che avete lasciato prima.

pennellamento secondo strato cioccolato uova di pasqua

pennellamento secondo strato cioccolato uova di pasqua

Una precisazione, usando il pennello rimarranno all’interno dell’uovo le “pennellate” e questo renderà veramente unico e artigianale il vostro uovo. Se invece l’effetto “pennello” non vi piace, usate una spatola di silicone, anzichè il pennello, per rivestire il guscio di cioccolato

Finito il secondo strato, potete mettere lo stampo in frigo.
MI RACCOMANDO non cadete nella tentazione
di metterlo in frigo anche fra il primo e il secondo strato perchè, raffreddandosi troppo, causerà un indurimento immediato del pennello e del cioccolato che vorrete stendere lasciando così dei blocchi di cioccolato in mezzo al guscio

Lasciatelo in frigo 5-10 minuti (nel frattempo finite l’eventuale secondo stampo) dopodichè potrete togliere i gusci dallo stampo.

Capovolgete delicatamente lo stampo sul piano di lavoro e date qualche colpetto affinchè i gusci escano: fate molta attenzione perchè se avete ben temperato il cioccolato i gusci usciranno praticamente subito quindi state attenti a non sbatterci lo stampo sopra…

estrazione gusci uova cioccolato dallo stampo

estrazione gusci uova cioccolato dallo stampo

Ovviamente, se i gusci usciranno immediatamente, e questi saranno lucidi e senza striature, sarà la miglior gratificazione per il vostro lavoro di temperaggio manuale (Purtroppo nella foto è pieno di ombre e riflessi dovuti al flash e alle luci: non sono striature del cioccolato!)

Ma a volte capita che i gusci proprio non escono… e allora sbattete finchè non si arrendono…
Quando saranno usciti, noterete sicuramente delle striature sulla parte esterna del guscio di cioccolato che col passare dei giorni potrebbero essere più evidenti.
Può accadere, per esempio, se il cioccolato si è scaldato (anche di pochi gradi) dopo il temperaggio e poi non è stato ristabilizzato. Comunque il sapore non cambia quindi… potete sempre regalarlo ai suoceri, tanto mangiano tutto e non si accorgono delle striature!!! O mal che vada lo rifondente per la volta successiva!

mezzi gusci uova di pasqua cioccolato

mezzi gusci uova di pasqua cioccolato

Ed ora che avete i vostri bellissimi, lucentissimi (e quando li mangerete noterete che saranno anche croccantissimi) mezzi gusci di cioccolato, non vi resta che chiuderli col vostro regalo dentro! E poi, viene la decorazione…

Uovo di Pasqua di cioccolato decorazione personalizzata

Uovo di Pasqua di cioccolato decorazione personalizzata

Ricette e consigli correlati

Non è questa la ricetta che cercavi? Scrivimi e farò in modo di pubblicarla!

Comments are closed.