Oggi faremo i biscotti brutti e cattivi, sia perchè sono brutti e sia perchè sono senza farina, senza burro, sensa latte, senza uovo…. quindi saranno anche cattivissimi?!….
In realtà no, sono buonissimi e dieteteci! Ma cosa ci sarà dentro?! Beh, ci sono un sacco di altri ingredienti da poter usare….

Cominciamo con l’eliminare la farina e il burro…. al loro posto mettiamo la facola e… sorpresa! la frutta secca! Così l’olio vegetale contenuto nella frutta secca sarà il grasso che servirà da collante

Poi eliminiamo anche il latte e le uova e mettiamo… l’acqua! che insieme all’olio della frutta secca formerà la materia grassa per formare l’impasto

Infine, lasciamoci lo zucchero (ma si può usare anche il miele…) e mettiamo un po’ di lievito per renderli fragranti

Quindi, ecco gli ingredienti:

  • 100 gr frutta di frutta secca (vi consiglio le nocciole o i pistacchi, oppure anche un mix fra vari tipi)
  • 70 gr di zucchero
  • 90 gr fecola
  • 3 gr di lievito
  • 1 gr di sale
  • 30 gr di acqua

Mi raccomando siate precisi nelle dosi, soprattutto con l’acqua, perchè è un impasto delicato e basta poco per sbagliarlo

E adesso procediamo, oggi li ho fatti sia con i pistacchi che con le nocciole!

Per prima cosa tritate la frutta secca con lo zucchero: mi raccomando tritateli insieme così lo zucchero eviterà il formarsi di grumi e la frutta verrà tritata meglio, altrimenti la frutta rischia di  impastarsi per via dell’olio che fuoriesce con la tritatura

Poi aggiungete la fecola, se volete potete aggiungerla nel frullatore dopo aver tritato la frutta e tritare ancora per amalgamare bene il tutto

Poi aggiungete il lievito e il sale e mescolate bene tutta la farina che si sarà formata

pistacchi, zucchero e fecola tritati insieme
pistacchi, zucchero e fecola tritati insieme

A questo punto aggiungete l’acqua: vi consiglio di aggiungerne solo metà e poi iniziare a impastare a mano, piano piano versate il resto e fermatevi quando si sarà formato l’impasto: potrebbe capitare anche che ci voglia meno acqua, quindi non versatela tutta subito

Quando avete formato l’impasto, fate delle palline grandi quanto una noce, da 20 gr circa, poggiatele sulla teglia ricoperta da carta da forno, e mettetele tutte in fila distanziandole

Quando avete finito schiacciate le palline con l’aiuto di un fondo di bicchiere proteggendolo con un pezzetto di carta da forno in modo da non farlo attaccare all’impasto

Poi infornate nel forno già caldo a 180° e fate cuocere 30 minuti. Noterete che i biscotti lievitaranno e si cuoceranno. Quando sentirete il profumo e i biscotti hanno un bel colore dorato, aprire il forno e provate a staccarne uno dal foglio di carta: se si stacca facilmente allora i biscotti sono pronti.

Tirateli fuori dal forno e poi trasferite il foglio di carta con i biscotti sopra ad un ripiano freddo: l’ideale sarebbe un ripiano di acciaio o marmo, in modo che i biscotti si raffreddino un po’ e si stacchino più facilmente. Dopo qualche minuto potete spostare i biscotti su una gratella e farli raffreddare completamente.

Appena si sono raffreddati metteteli subito in contenitore di vetro, in questo modo eviterete che si infiappiscano: difatti la particolarità di questi biscotti è la loro fragranza: se li tenete troppo tempo all’aria rischiano di perdere la croccantezza per via dell’umidità presente nell’aria (specialmente d’inverno quando fuori c’è la nebbia come oggi!!!)

ehmm…. ne ho già mangiati 2 o 3 …!

E poi alla fine mangiateli… posso assicurarvi che non resisterete alla loro fragranza e al delizioso sapore delle nocciole (o pistacchi) tostati!!!